Fenomenologia dello scopamico

fonte: Dabliu

(…e comunque io non sono d’accordo. Alla fine uno dei due si innamora. E l’altro è costretto a perdere un pezzo della sua anima)

Formula di definizione di “scopamico”

Il dominio d’esistenza di “scopamico” non ammette mai quello di

[“che fai venerdì sera?” + X]

con X = “concerto”, “cinema”, “cena”, “teatro” e simili.

(Va da sé che il prossimo che mi chiede come mai non sono fidanzato lo faccio accomodare fuori. Dalla finestra)