Momento simpatia #5: la maldicenza

6AWlaTx8BkU2Rac2axHhEhPUc5M

Momento simpatia del dì di festa: capisco che attaccare il lavoro degli altri, o l’onorabilità di chi a modo suo ci prova, riempie vuoti esistenziali enormi. Lo capisco perfettamente. Tuttavia, quando vi avventurate nelle selve della maldicenza – in assenza di argomenti, anche risibili – abbiate almeno l’accortezza di avere un seguito credibile o quella reazione che oscilla dal facile scandalo alla stizzita indignazione, avrà il valore di un peto lanciato nel profondo delle galassie: non lo sentirà nessuno. Nemmeno la puzza, dico.