Sanguineti su ideologia, poesia e bellezza.

In cinquant’anni molte cose sono profondamente cambiate, la poesia è cambiata, ma non è cambiato il compito dei poeti, quello di disegnare il profilo ideologico di un’epoca. L’ideologia non è una professione di fede, è una visione del mondo che, con il mondo, quindi cambia. Prendiamo ad esempio il concetto di bello: il suo valore è tra i più instabili della storia dell’umanità.
Edoardo Sanguineti
Mi limito a dire, e mi scuso se sembrarò retorico, che quest’uomo poteva ancora insegnarci tante cose.
Annunci