Come deve essere

biscottiIl profumo dei biscotti al burro (ok, lo confesso, ne ho assaggiati due, proprio non ce l’ho fatta a resistere).
Le fusa di Maria. Sempre bella, anche se sta invecchiando (o forse proprio per questo).
Il silenzio del risveglio, la mattina, così diverso dal caos romano.
Quell’aria di casa…
Il cielo che sa di tutta la mia storia.
Il colore della pietra delle case.
L’odore del mare.
I ricordi, tutti insieme, come se la vita ti passasse davanti. Solo che mentre questo avviene, sei ancora vivo. E forse più di prima.
L’attesa.
I rumori di sempre.
La tv accesa.
E il solito caos.
Himelda che prepara l’albero, perché qui è lei la pasionaria del Natale.
Gli amici, quelli di quando eri ancora dentro il guscio.
La lista dei film che pensi di vedere, tutti rigorosamente strappalacrime (tipo questo).
Le corse per gli ultimi regali da fare.
La presentazione di oggi, forse la più emozionante.
Un aperitivo tra le vie di Ortigia (e fanculo la dieta, tanto ho perso dodici chili).
Un sushi con Dany.
E le incursioni a Catania.

E tutto questo insieme, in un punto solo, un po’ alla rinfusa. Proprio come deve essere.

Annunci