Una nave che parte per la guerra

start

«Sofia», disse l’infermiera a voce alta, «lo sai che cos’è la nascita? È una nave che parte per la guerra».

by Paolo Cognetti, Sofia si veste sempre di nero, Minimum Fax, 2012

Annunci

Settembre

timthumb.phpDomani rientro a Roma e chi mi conosce bene sa che la cosa porterà con sé, prima di essere assorbiti dalle cose della quotidianità, un po’ di malinconia. Settembre è un mese che non vivo più da molto tempo. È qualcosa che mi trascina, che si lascia scorrere senza agganci col “vivere”.

Conosco bene questo scollamento, e le sue cause: ieri per l’attesa delle convocazioni a scuola, oggi per le incombenze del rientro a lavoro. Un tempo, invece, c’erano le scogliere lasciate semideserte dalla fine dell’estate. L’acqua che si faceva più pulita, la schiusa delle uova a mare e i pescetti a mangiucchiarti le pellicine. Anche l’aria diventava diversa, più frizzante, come la luce più languida e diagonale.

Settembre non è più questo da molto tempo e assomiglia, invece, alla volgarità che caratterizza Roma e i suoi stili di vita. E questo accresce (appunto) la mia malinconia, anche se per poco, anche se poi tutto tornerà al suo posto.