Mantra 2016

Pietre-giardino-zen

E sia ben chiaro: quelli già stilati nel 2015 valgono anche per quest’anno. Ok?

I miei mantra, in vigore dal primo gennaio di quest’anno:

1. Senza pietà alcuna.
2. Il mondo deve sapere.
3. «Non c’è spazio per le teste di cazzo» (cit. Caterina Coppola).

Da associare, variamente, al più diatopicamente connotato «Sucati ‘n prunu!» (ibidem).
E buona continuazione a tutti e a tutte.

A questi ovviamente ne aggiungeremo altri, in corso d’opera. Uno tra tutti: «Non mi trascinerete nell’infelicità che volete per me». E siamo solo all’inizio.

Per il resto, ad maiora!

3 thoughts on “Mantra 2016

  1. -Senza pietà, ma con Pietas;
    -il mio Mondo sa, che il mondo si adegui o meno è una conseguenza della mia Consapevolezza;
    -c’è spazio per tutti: specie mooolto più in là;
    infine, la non-compliance tutta la vita :D
    Sereno anno!

  2. perdonami ho letto il tuo articolo sulla stepchild adoption e non riuscendo commentare sul blog del Fatto lo faccio qui: io capisco che vuoi difendere la gravidanza surrogata ma equipararla alla donazione del sangue è una cavolata, donare il sangue non ha come finalità la nascita di un nuovo essere umano e non investe il corpo di una persona nella stessa maniera in cui fa la gravidanza, e anche a livello sanitario donare il sangue non presenta gli stessi rischi che può presentare una gravidanza anche in Paesi dove le morti per parto sono per fortuna rare, fingere di non vedere questa macro-differenza è un grosso errore.
    Noto poi che ci tieni a sottolineare che ad andare nei Paesi del Terzo Mondo sono solo gli etero (ergo sarebbero solo e soltanto le coppie etero a essere malvage, egoiste sfruttatrici delle donne povere per soddisfare il loro desiderio di genitorialità, mentre invece le coppie dello stesso sesso sarebbero tutte senza eccezione composte da santi che non vogliono sfruttare nessuno), ok non ho elementi per smentirti ma tendo a credere che “buoni” e “cattivi si trovino tra le coppie dello stesso sesso come tra quelle di sesso opposto ma a quanto ne so anche nei Paesi dove la surrogacy è regolamentata qualche problema può verificarsi: ci sono “surrogate” che ci ripensano e se lo vogliono tenere, a volte invece a ripensarci sono i genitori richiedenti, capita che un feto presenti malformazioni , la coppia richiedente chieda che la surrogata abortisca e lei non voglia ma non avendo nessun diritto legale sul nascituro deve abortire anche se non vuole (e addio all’autodeterminazione del proprio corpo)
    Insomma avere dubbi etici sulla surrogacy non è da bigotti e io ce li ho a prescindere dall’orientamento sessuale degli aspiranti genitori, ce li ho anche se difendo il diritto di ogni donna di fare ciò che vuole col suo corpo, anche cose che io non farei
    Aggiungo che sono favorevole al ddl Cirinnà, ho trovato discutibile nei tempi e nei modi l’appello di SNOQ-Libere, sono a fvore sia delle nozze sia dell’adozione aperta anche a copie dello stesso sesso.

  3. #Tatiana: no no, manco la Pietas.

    #Paolo: mettiamola così. C’è la donazione degli organi e il mercato nero degli organi stessi. Per colpire l’eccesso, non vieti la pratica. Converrai. Dopo di che, se leggi il mio articolo, io non ho mai scritto le cose di cui mi reputi responsabile. Riguardo alla donazione di sangue, non le metto sullo stesso piano ma faccio notare come negli USA facciano pagare anche queste prestazioni (però magari, sarebbe onesto intellettualmente se tu riconoscessi che sbagliare gruppo sanguigno o inoculare sangue infetto può portare a pericoli molto gravi per la salute della persona). Detto questo, che dirti? Ah, sì. A me non importa che la gente sia a favore o contro. Per me è prioritario che non si vieti ad altri ciò che non si farebbe mai sulla propria pelle. Ad esempio, io non abortirei mai se fossi una donna, ma farei abortire se fossi medico. Perché una cosa è la libertà individuale, un’altra è impedire alle persone di autodeterminarsi. Spero di essere stato più chiaro adesso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...