Meeting di Rimini: il nulla di Renzi sulle unioni civili

51Ho appena finito di vedere la diretta su Sky dell’intervento del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, alla platea del meeting di Comunione e Liberazione. Nella nuova Italia raccontata da Renzi in quel consesso nemmeno una parola è stata pronunciata sulle unioni civili.

Adesso, nell’eventualità di altre diete mediatiche dentro il partito del premier, credo sia importante annoverare questo ennesimo silenzio tra le varie vittorie politiche – e quindi, nell’ambito della loro rilevanza dentro il Pd – dei gay renziani. Vedremo in quali mirabolanti esercizi di retorica si cimenteranno per cercare di smentire ciò che appare fin troppo evidente: al premier non importa nulla dei diritti civili delle persone LGBT.

Intanto ricordo che siamo a -51. Sarebbe un peccato dover chiedere a tutte queste persone di lasciare il partito e i loro vari incarichi nello stesso, qualora il 15 ottobre non venga licenziato il testo almeno al Senato. Converrete.

3 thoughts on “Meeting di Rimini: il nulla di Renzi sulle unioni civili

  1. Tranquillo… ci diranno che è saggia tattica politica per favorire l’approvazione del Progetto di Legge senza clamori… Intanto è partita la raccolta firme per un referendum di iniziativa popolare contro il Decreto-Fedeli che prevede “l’introduzione del gender nelle scuole”: sembra che le chiese italiane ospiteranno banchetti di raccolta: in arrivo un’altra débâcle laica tipo Referendum contro la Legge 40? Ovviamente se il piano funziona, poi toccherà all’eventuale Legge-Cirinnà. Of course.

  2. …dimenticavo: il 15 Ottobre diranno che ci sono stati “ritardi tecnici non imputabili alla cattiva volontà di nessuno”, quindi “l’iter del voto ripartirà al più presto” o che “tutto si è bloccato a causa della riottosa minoranza PD che rema contro per distruggere tutto” o ancora che “hanno fatto di tutto ma purtroppo in democrazia ci vogliono i numeri” o addirittura che “hanno ritardato il voto per evitare di snaturare la Legge a causa di emendamenti e veti non prevedibili”. Scommettiamo!?

  3. Considerando il progressivo snaturamento di una norma già orribile dall’origine, e tra poco ancora più rivista al ribasso, forse è proprio meglio che non passi almeno per la nostra dignità.
    Se dovesse passare, personalmente, firmerò per qualsiasi referendum che ne chieda l’abrogazione e andrò anche votare di conseguenza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...