Bloccati da Lorella

E dopo bloccati da Gasparri:

bloccatidalorella1

bloccatidalorella2

perché per quelli di “giù le mani dai bambini”, il rispetto delle opinioni altrui vale solo se la pensi come loro. E poi dicono agli altri…

Ad ogni modo, gentile signora Cuccarini, ribadisco quel che ho scritto: i bambini e le bambine hanno diritto ad avere genitori meno ignoranti, soprattutto in certe questioni. Pensi a cosa accadrebbe se un giorno uno dei suoi figli scoprisse di essere gay. Si troverebbe una madre che ha dato ragione a quelli del Family Day. Tutto qui.

9 thoughts on “Bloccati da Lorella

  1. credo che la Cuccarini si riferisse alla questione della maternità surrogata che a dire il vero lascia molto perplesso anche me sul piano etico anche quando non è richiesta da coppie dello stesso sesso (fermo restando che una donna adulta col suo corpo ci fa quel che vuole compreso usarlo come “incubatrice” per coppie che non possono avere figli in altro modo). Spero di non essere considerato un ignorante

  2. Paolo non capisco perché se posso donare un mio organo (midollo, fegato, rene) da vivo, non posso decidere di donare una funzione del mio corpo. Ho anch’io qualche dubbio non tanto l’eticità quanto semmai sull’opportunità della donazioni di gameti, ma quanto potranno essere ottenuti ricondizionando cellule staminali adulte, che problema c’è?

  3. gravidanza e parto non mi sembrano “funzioni” uguali alle altre ma ripeto,io credo nel principio di autodeterminazione del proprio corpo pertanto se una donna adulta vuol trasformare per soldi o per altri motivi il suo corpo in una incubatrice umana di figli altrui va benissimo (spero che se l’utero in affitto verrà regolato in Italia la regolamentazione sia severa, ad esempio lo dovrebbe poter fare solo una donna che ha già figli suoi) quel che personalmente non mi va giù è l’idea di dover applaudire a questa cosa, di non poter manifestare il minimo dubbio etico senza sentirmi dire che sono ignorante, che non sono progressista, non sono moderno.
    personalmente ho dei dubbi anche sull’assistenza sessuale per i disabili e non perchè neghi che anche un/una disabile abbia desideri sessuali ma perchè penso che la soddisfazione sessuale non sia un “servizio essenziale” che debba essere garantito dal welfare state: o trovi chi vuole fare sesso con te come lo vuoi tu oppure, disabile o normodotato che tu sia, e per quanto la cosa ti renda triste e lo capisco non puoi pretenderlo. Sono ignorante?

  4. “gravidanza e parto non mi sembrano “funzioni” uguali alle altre”

    non lo sono anche se ci limitiamo alla fatica, all’impegno e a volte anche ai rischi che comportano per il corpo femminile

  5. Pure io sono perplesso sulla maternità surrogata, soprattutto con riguardo alle conseguenze sulla vita di coppia (il genitore non donatore come “sentirà” il figlio/figlia alla lunga? E quando il figlio/figlia saprà la verità, come considererà questo genitore? Quali conseguenze sulla vita di coppia e su quella del figlio/figlia?), tuttavia gli interventi su questo tema palesano almeno due grossi nei:

    1) Se, come affermano Cuccarini&moralisti vari, avere un figlio NON è un diritto, come mai questo diritto viene invece pienamente riconosciuto alle coppie etero, e anzi, qualcuno vorrebbe “incentivarlo”?

    2) Che ruolo ha l’adozione, da noi culturalmente considerata sempre una “genitorialità di ripiego, di serie B”, anche per gli etero?

  6. che io sappia chi sostiene “il figlio non è un diritto” è molto perplesso anche sulla fecondazione assistita che ad esempio consente la genitorialità a coppie etero che “naturalmente” non potrebbero procreare causa sterilità o età avanzata, da questo punto di vista moralisti, cattoliconi & co sono coerenti
    Certo se si portasse alle estreme conseguenze la frase “il figlio non è un diritto” bisognerebbe vietare per legge la procreazione a un sacco di gente (tossicodipendenti, senzatetto, alcolizzati cronici, malati mentali) e oltretutto qualunque coppia avesse intenzione di avere un figlio dovrebbe essere obbligata a superare una serie di esami psico-attitudinali oltre a dimostrare di essere economicamente in grado di mantenere un bambino, e a chi non supera questi esami si dovrebbe veder vietata la procreazione, ma ovviamente tutto questo è improponibile, illiberale, roba distopica, giustamente nessuno lo vorrebbe
    le mie perplessità etiche sulla maternità surrogata non centrano nulla con il concetto “i figli non sono diritti”, di fatto i figli sono diritti poichè chiunque, salvo casi di sterilità, con l’ovvio ausilio di una persona del sesso opposto è biologicamente in grado di farli a prescindere dalle sue capacità di genitore

    Per quanto mi riguarda non ho nulla in contrario nè alla fecondazione assistita nè all’adozione (anche per le coppie gay).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...