Convegno di Milano: il video dell’intolleranza omofoba

Ma Sentinelle in piedi, Manif pour tous, Mario Adinolfi, la sposa (mai del tutto) sottomessa Costanza Miriano, non erano per la libera espressione e libertà di opinione di tutti e contro ogni forma di omofobia?

lo studente viene preso per un braccio

lo studente viene preso per un braccio

Perché a guardare un video pubblicato nel sito di Repubblica sul convegno omofobo organizzato a Milano con il patrocinio della Regione Lombardia – e abusivamente associato al logo dell’Expo 2015 col placet di Maroni – in cui un ragazzo chiede coraggiosamente alla platea se sanno qual è il reale orientamento sessuale dei figli dei/delle partecipanti, io sento solo parolacce contro di lui, fischi e tanta violenza verbale.

Da notare la “serenità” degli astanti, a cominciare dal “moderatore” del convegno che lo apostrofa pesantemente, con frasi «sei venuto a rompere le balle» e «ma va a cagare!».

lo studente viene allontanato dal microfono

lo studente viene trascinato via dalla sicurezza

Mi chiedo e vi chiedo, cari amici e care amiche eterosessuali: vi sentite al sicuro sapendo che è questa gente che vuole difendere le vostre famiglie? Cosa accadrebbe se costoro, arrivati al potere, pensassero che le vostre decisioni non sono affini alle loro idee (ad esempio in materia di interruzione di gravidanza, divorzio, fine vita, educazione della prole, ecc)? Perché di fronte a tutto questo, mi viene in mente una parola e una soltanto: fascismo.

Siamo sicuri che questa gente voglia davvero tutelare le vostre famiglie o forse, visti i toni e le reazioni rispetto a una semplice domanda, sono loro la minaccia da cui occorre difendersi?

E in tutto questo, ricordiamolo: la Lega Nord, il partito di Matteo Salvini, sta dalla parte di queste belle persone. Lo chiedo per l’ennesima volta: tutto questo vi fa davvero sentire al sicuro?

Annunci

16 thoughts on “Convegno di Milano: il video dell’intolleranza omofoba

  1. Ho l’impressione che a parti inverse non sarebbe successa la stessa cosa, quindi è inutile scandalizzarsi

  2. Assoluta stima per Angelo Antinoro e la sua capacità di fare emergere le contraddizioni mandando in tilt un sistema bigotto e omofobo con una semplice condivisibile domanda!
    Fab

  3. io sono eterosessuale e laico e non mi sento difeso da dei fondamentalisti religiosi pertanto questo convegno anti-scientifico non andava fatto, non sicuramente col patrocinio di Expo

  4. mi sono profondamente lacerata le scatole, con queste accuse insensate al pensiero tradizionalista. i veri intolleranti sono coloro che vorrebbbero imporre a tutti questo delirio del pensiero unico omofilo, e che difendono la follia dell’ideologia del gender per cui ognuno sceglie liberamente a che genere appartenere contro la evidenza di natura. è una schizofrenia. è come se io decidessi di essere un cavallo, non per questo mi farebbero correre all’ippodromo!! sono stanca esausta da queste follie, ne ho arcipiene le scatole

  5. Cara Brigida, purtroppo c’è una sola parte in Italia che sta imponendo a tutti la propria visione con la forza della legge o della sua assenza: proprio quella che tu difendi. Apri gli occhi, se vuoi fare la vera martire passa dalla nostra parte e capirai cosa significa subìre veramente.

  6. La cosa veramente preoccupante è che alla prossima tornata elettorale i signori Salvini&Maroni riceveranno una valangata di voti. Anche da tanti froci e lelle che inveiscono tranquillamente contro Greta e Vanessa, sostengono i Marò e predicano il “rispetto di chi crede”. Senza sapere che le prossime vittime saranno proprio loro, cioè noi. Tristezza infinita.

  7. Brigida, insegnare il rispetto dei diritti delle persone lgbt come di tutte le minoranze è giusto e non è ideologia.
    Poi si può essere in disaccordo con taluni aspetti della queer theory (io lo sono ma resto favorevole al matrimonio egualitario e pure all’adozione) ma questo non centra nulla con l’omofobia di quel convegno tra l’altro anti-scientifico e oscurantista

  8. Sono eterosessuale e cattolico (accoppiata teriBBile) ma non ho paura di questa gente. Sono solo degli ipocriti che cercano di raccogliere voti tra gli ignoranti. Basta vedere che c’era anche Formigoni, che tutti tutti sanno essere gay.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...