Agenda

rose

“Così come si provocano o si esagerano i dolori dando loro importanza, nello stesso modo questi scompaiono quando se ne distoglie l’attenzione.”    S. Freud

(on air: TV, Headlights)

Allora, andando un po’ a caso.

Evitare di avere a che fare con persone che dipendono dal giudizio degli altri: non sono certo più piacevoli o accettabili, ma solo esseri umani che vanno in giro con un bel segno meno davanti.
Scegliere me, nelle mie decisioni. Anche perché gli altri scelgono sempre pensando a se stessi. E credo che sia giusto che le cose vadano esattamente in questo modo.
Non aver paura a dire di no. È la parola più semplice che esiste.
Smettere di dar via il proprio tempo con sconosciuti: per quanto piacevole possa essere quel tempo impiegato poi rimane il vuoto.
Smettere di dedicare il proprio tempo a chi ti dà per scontato. A meno di non aspirare di essere soprammobili nell’anima di qualcuno.
Dare più valore al proprio tempo, insomma. Anche perché se ne ha sempre di meno.
Non ascoltare più quelle “voci”. Anche perché non esistono e, se sono mai esistite, appartengono a un tempo che non c’è più.
Ricordare che i ricordi non devono mai trasformarsi in sensi di colpa.
Far diventare più grandi gli spazi luminosi che ancora ci sono dentro di me.
Trovare qualcosa di bello nella mia vita, almeno una volta a settimana. E poi a salire, sempre di più.
Piacersi di più, fino a mettere all’angolo quel demone interiore o in alternativa abbracciarlo, dicendogli che può pure smettere di avere paura.

E sono solo alcune delle cose da fare. A partire da adesso, e possibilmente per sempre. Nella speranza di riuscirci, va da sé.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...