Il M5S al 25 aprile? No grazie

Oggi sono stato invitato ad un evento su Facebook, intitolato:  «I Grillini ai cortei del 25 aprile ? No Grazie…».

Nella descrizione dell’appuntamento si legge:

TRATTASI DI UN EVENTO VIRTUALE, finalizzato a creare un momento di riflessione sulla presenza dei seguaci di Grillo nei momenti di celebrazione della Democrazia. Ed in primo luogo del 25 aprile.
Il 25 aprile si celebra la vittoria sulla barbaria del nazi-fascismo.
Si celebrano valori quali la Democrazia, la Tolleranza, il rifiuto del fascismo nelle sue varie forme e nei suoi metodi, si celebra la Costituzione nata dalla Resistenza.
Il Movimento 5 stelle, ed in special modo il suo leader, ha dato prova, continuamente e pubblicamente, di non condividere i principi cardine di uno Stato Democratico, utilizzando l’alibi del superamento delle ideologie.
Basti leggere e ascoltare le affermazioni di Grillo su casa Pound, sulla mafia, sulla dignità delle donne, sui migranti. Basti leggere e ascoltare le affermazioni del capo-gruppo alla Camera del Movimento 5 stelle, sul “fascismo buono”.
Per questi motivi si evidenzia l’assoluta inopportunità che i “grillini” partecipino alla celebrazione del 25 aprile.

Lancio una provocazione: il processo di distruzione del “vecchio”, con tutto ciò che ne scaturisce, riguarda anche i simboli fondativi del nostro ordine democratico? Se è così, allora, il 25 aprile sarebbe “vecchio” e da mandare “a casa”, secondo il mantra grillino.

Oppure, in caso contrario, i simboli hanno una loro valenza imperitura e quindi una loro attualità, insieme a ciò che producono. Quindi la democrazia va perorata e non ridotta a un click di mouse o ai vaneggiamenti del leader carismatico di turno. In tal caso avrebbe ancora senso il concetto di democrazia rappresentativa e il dovere del rispetto e della tutela delle istituzioni secondo il Dettato Costituzionale.

In attesa che i deputati e i senatori del M5S risolvano questa irriducibile contraddizione, fossi io in loro, eviterei di presentarmi alle manifestazioni per la Festa Nazionale della Liberazione italiana dal nazi-fascismo. Non perché forieri di dittature et similia, ma semplicemente perché la democrazia non li contemplerebbe, così come sono adesso (o per come essa è attualmente).

Annunci

One thought on “Il M5S al 25 aprile? No grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...