Renzi contro il matrimonio gay? Come il resto del suo partito

Nelle ultime ore leggo scandalo, sconcerto e costernazione per le ultime dichiarazioni del sindaco di Firenze, Matteo Renzi, che si dichiara contrario al matrimonio egualitario e si limita a concedere una partnership all’italiana – cioè i DiCo – perché, a sentir lui, il vero problema del matrimonio ai gay sarebbero i figli e le adozioni.

Renzi ignora che in Italia ci sono ben centomila bambini figli di coppie omogenitoriali o di un genitore gay (avuto da precedente relazione etero o adottato all’estero o figlio di coniuge/partner straniero). I figli, se non fosse ben chiaro, siamo in grado di averli, esattamente come gli eterosessuali. Semmai è lo Stato a non essere in grado di tutelarli e una legge sul matrimonio avrebbe come conseguenza quella di rendere più sicura la vita di questi centomila – ma la cifra è destinata ad aumentare – bambini.

E stiamo parlando di uno Stato che si fa condizionare da una religione che ammette – e in certi casi auspica pure – che vi siano differenze di trattamento tra cittadini/e eterosessuali e non. Il credo di una chiesa che accetta che all’estero si possa condannare a morte o mandare in galera un essere umano perché gay o lesbica.

A tale religione appartiene pure Renzi e, per dirla tutta, la stessa è quella i cui sommi sacerdoti dettano l’agenda politica al partito del sindaco di Firenze in questioni quali testamento biologico, divorzio breve, ricerca sulle staminali, fecondazione assistita e, guarda un po’, matrimonio egualitario e diritti civili.

Renzi ha espresso lo stesso no al matrimonio tra persone dello stesso sesso, che a suo tempo fu dichiarato da Rosy Bindi – meglio che un bambino cresca in Africa e non come un disadattato tra due gay – e che trova ostili altri maggiorenti quali Bersani, D’Alema, Veltroni, Franceschini, Letta, Fioroni ecc. Non ho ben capito di cosa vi stupite.

Se invece la cosa vi scandalizza davvero, potete semplicemente smettere di votare e/o militare per il partito di questa gente qui. Democrazia significa poter scegliere e partecipare al cambiamento anche altrove, non solo dentro il convento di rinnegati che è diventato l’ex PCI dopo l’innesto del cervello della ex DC.

Annunci

14 thoughts on “Renzi contro il matrimonio gay? Come il resto del suo partito

  1. Pingback: Renzi contro il matrimonio gay? Come il resto del suo partito

  2. Basterebbe chiamarlo ‘matrimonio tra persone dello stesso sesso’ (se si vara una normativa dedicata). Oppure ‘matrimonio senza discriminazione di sesso’ (per comprendere tutte le possibilità).

  3. Perchè è concettualmente sbagliato.

    Ci si sposa tra esseri umani. Non ci si sposa tra gay nella misura in cui non ci si sposa tra ebrei o tra neri.

    sposarsi tra gay insinua una cosa che si fa all’interno di una categoria vituperata e distingue questo sposalizio da quello “etero”. E tu non ti sogneresti di dire ci si sposa “tra etero”, ci si sposa tra uomini e donne casomai.

    Non ci si sposa tra persone che hanno lo stesso orientamento sessuale ma più semplicemente e prima tra persone dello stesso sesso.

    Perchè non c’è solo l’omosessualità ma anche la bisessualità. E perchè, come ci insegna la psicologia io posso avere un comportamento gay (con chi effettivamente vado a letto e di chi effettivamente mi innamoro) ma avere un orientamento etero (percepirmi eterosessuale).

    Capisco la tua esigenza di distinguere sempre e comunque le persone in base all’orientamento sessuale ma io sono convinto che il fine ultimo nostro è quello suggerito dallo spot dell’Ilga portoghese: diritto all’indifferenza.

    Io sono per il matrimonio tra PERSONE poco importa il loro genere sessuale figuriamoci cosa mi importa e del loro orientamento! Se tu dici matrimonio tra gay crei un solco e una differenza quasi indelebili.

    Ecco perchè.

  4. Lei con chi andrebbe? «Che senso ha parlare di alleanza con Casini o con chi altro? Facciamo scegliere agli elettori e poi sarà Casini a scegliere». Forse un po’ di chiarezza prima: non siete in troppi a sinistra, non teme l’antipolitica? «L’unico modo di fermare i vari Grillo non è gridare ai fascisti del web. Cominciamo col ricambio. Facciamo le riforme istituzionali, tagliamo i deputati, superiamo il bicameralismo perfetto. Eliminiamo i vitalizi dei consiglieri regionali prima di toccare le pensioni…». Ok le pensioni. E per Nichi che vuole sposarsi? «Facciamo la civil partnership: ma solo per gli omosessuali». Vendola vuole sposarsi e lei lo ghettizza. «Al contrario. Il matrimonio è sacramento o istituto? A noi interessa l’istituto: e creiamone uno che non sia di serie B rispetto al matrimonio». Pur di non dire: nozze gay. «Il vero problema sono le adozioni…».

  5. Destra e Sinistra hanno miseramente fallito,tutti sono rei di colpa contro il popolo sovrano italiano,ragion per cui ci vuole un leader che guidi la nazione intera dal collasso imminente alla stessa maniera di Grecia e Spagna!Un Leader che abbia principi e ideologie come le mie!…Di sicuro sè IO fossi quel leader non solo cancellerei per sempre i Patti lateranensi e i grandi privilegi della chiesa cattolica compreso il suo stato…e di sicuro,e mi consenta,alla faccia loro,in materia di legge,decreti/nuovo codice civile..e quindi altresì leggi che mirano a tutelare e garantire di fatto stessi diritti e doveri alle coppie omosessuali come alle coppie eterosessuali sia in presenza di convivenza che in presenza di matrimonio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...