I Pride sono ancora necessari. Parola di chi ha già tutti i diritti

È deplorevole, dichiara Nicolas sul suo profilo Facebook, che ci sia ancora bisogno di un gay pride, anche in Belgio. Perché la manifestazione conserva ancora tutto il suo significato!

Gli risponde Daniel, dal Canada francese: «L’homosexualité est si banal, que les évènements comme ceux là n’attirent presque plus personne». Essere gay è così normale che nessuno ci fa quasi più caso. E augura, anche se gli spiace togliere lustro alla giornata dell’orgoglio, che da questa parte dell’Atlantico sia così come in Quebec, un giorno.

Antoine, dal canto suo, si rammarica, assieme a Daniel, che diritti costati sacrifici altissimi da parte di un’intera generazione vengano dati per scontati.

Il resto scoprilo su Gay’s Anatomy.

Annunci

3 thoughts on “I Pride sono ancora necessari. Parola di chi ha già tutti i diritti

  1. Pingback: I Pride sono ancora necessari. Parola di chi ha già tutti i diritti

  2. Mi sono sempre chiesto, al di là del significato politico del Pride, perché è così difficile comprendere due cose: la prima è che festeggiare la fierezza di essere se stessi è giusto e non esclude nessuno (ma questo dubbio in realtà è un dubbio retorico) e la seconda è che i diritti vanno sempre difesi, perché purtroppo non sono poi così scontati …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...