La sezione frocia

Con BarbaLella, da Feltrinelli.
A un certo punto, mi fa: «Non credo che qui ci sarà quella sezione».
Una commessa la guarda, incuriosita.
«La sezione GLBT, intendo», le dice lei.
La ragazza la guarda e il mondo si fa incerto.
«La sezione queer…» aggiunge, quasi timida.
«Eh?»
«La sezione FROCIA!»
Gli occhi della commessa si illuminano, all’unisono col suo rossore, mentre ci porta allo scaffale.
«Barbara, e parla in italiano!»
Per una volta non sono io a tingermi di porpora.

Annunci

4 thoughts on “La sezione frocia

  1. Pingback: La sezione frocia

  2. Ho letto questo post appena sveglia sul cellulare e stavo morendo soffocata.
    Lo rileggo ora prima di andare a dormire e la reazione è la stessa.
    Rido, e vi capisco.
    Di figure del genere mi riempio anch’io la giornata!!

  3. eheh cmq al di là delle battute, feltrinelli non brilla per niente sotto questo profilo. A Roma a me piace molto invece la sezione GLBT di Mel Bookstore, sia quella dedicata ai film sia quella, al piano inferiore, dedicata ai libri.

  4. Dovevate vederla, quella sezione… come se io volessi fare la sezione femminista e mettessi, sullo stesso scaffale: Liala, suor Germana, Mazzantini e Goliarda Sapienza. Pessima davvero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...