Ma il “signorina” a Vendola offende in primis le donne

Le dichiarazioni di tal Giuseppe Ripa, assessore alla mobilità del Comune di Lecce, su Nichi Vendola – apostrofato come “signorina per la sua omosessualità e considerato, per la stessa, politicamente inefficace – vanno oltre l’omofobia, volgare e crassa del personaggio e in linea con la cifra culturale dell’intero progetto politico berlusconiano.

C’è, innanzi tutto, il sessismo. Essere accostabili al sesso femminile è ritenuto esecrabile, soprattutto se si è maschi per cui si rispolvera la superiorità del maschio – creatura, dunque, sempre migliore – sulla femmina.

E quindi, di conseguenza, attacca la condizione personale – secondo quanto recita l’articolo 3 della nostra Costituzione – del governatore pugliese che non viene criticato per i suoi presunti demeriti politici, ma perché è in un certo modo.

Un atteggiamento, questo, spiccatamente nazi-fascista. Quella cultura, infatti, valuta uomini e donne non per ciò che fanno, ma per cosa sono a priori, stilando caste di eletti e schiere di reietti.

Il signor Ripa, dunque, non fa solo uno sgarbo ai milioni di omosessuali presenti nel territorio italiano quando utilizza l’equazione “gay = femminuccia”. Offende il Dettato Costituzionale, sul quale ha giurato. Offende metà della popolazione del nostro paese, di sesso femminile. Offende l’intelligenza e l’educazione, qualità evidentemente poco apprezzate dentro il partito di Berlusconi, se premia certi individui aprendo loro le porte della carriera politica.

Concludo con una domanda: siamo sicuri che un politico rimasto fermo a certe semplificazioni interpretative (ricalcate, a onor del vero, da esponenti dell’intero arco parlamentare attuale) sia capace di affrontare la complessità delle sfide del presente? Il dilemma è retorico. La realtà che descrive, assai tragica per l’Italia tutta, anche quella che non guarda con simpatia agli omosessuali e ai loro diritti.

Annunci

4 thoughts on “Ma il “signorina” a Vendola offende in primis le donne

  1. Pingback: Ma il “signorina” a Vendola offende in primis le donne

  2. Essere considerati “signorine” e quindi donne…secondo me, sotto certi aspetti, puo’ essere considerato quasi un complimento, in un paese dove ci sono tali maschi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...