Israele scatenerà la terza guerra mondiale?

Mentre tutti noi – nani “ridens” francesi e crucche non necessariamente appetibili inclused – pensiamo alla Grecia e al nostro orrido governo di fascisti priapici, Israele si prepara alla guerra. E stavolta non verranno attaccati villaggi di morti di fame (e di bombe) nella striscia di Gaza o a sud del Libano.

Stavolta il bersaglio è l’Iran. Sì, proprio quei simpaticoni degli ayatollah.

Per cui, facendo un rapido calcolo: da una parte abbiamo quel genio di Netanyahu e gli USA, prima e quarta potenza militare del mondo. Di certo Russia e Cina (seconda e terza) non se ne staranno con le mani in mano. E, ricordiamolo, tutti questi stati hanno l’atomica. Ah, dimenticavo, l’Iran ha pure il petrolio…

Mettiamoci pure un intero mondo islamico pronto ad esplodere et voila, la terza guerra mondiale è servita (e la storia insegna che chi scatena le guerre mondiali puntualmente le perde).

Qualcuno si offende – o magari, in un afflato di originalità, mi dà dell’antisemita – se dico che Israele dovrebbe andarsene affanculo?