Sciopero generale come il gay pride

Volo cancellato. Lo sciopero generale indetto dalla CGIL a quanto pare sta avendo successo. Almeno nell’aeroporto di Barcellona.

Mi chiedo davvero se abbia senso non tanto protestare contro questo governo, cosa sempre buona e giusta, quanto farlo in questo modo. Io oggi sarei andato in piazza, ma avrei scontato per lo più i disagi della mancanza dei mezzi di trasporto.

E poi sai che paura fa al potere un insegnante momentaneamente disoccupato?

Temo che a gestire l’opposizione a questa politica, sia una classe dirigente incapace, cioè, di trovare strumenti nuovi. Buona solo ad andare avanti a slogan. Essere contrari, l’ho già detto, è giusto. Essere solo contrari, invece…

Ho la percezione che quest’ennesima dimostrazione di piazza abbia lo stesso valore di un gay pride. Serve per dire al mondo che il sindacato esiste e fa rumore. Sui risultati, invece, ho grossissimi dubbi. Spero, ovviamente, di sbagliarmi. Quanto meno per dare un senso al mio soggiorno prolungato contro voglia in questo angolo di Spagna che Spagna non è.

Annunci