Troll, mon amour

La cosa bella di WordPress è che ti manda una mail, ogni qual volta ricevi un messaggio sul blog. Mail tipo questa:

New comment on your post “Elf Anatomy”
Autore: Karl Heinz (IP: 68.68.108.*** , 68.68.108.***)
E-mail: der@kucitiilkul.com
URL
Whois  : http://ws.arin.net/cgi-bi/whois.pl?queryinput=68.68.108.***

cui segue il testo del commento – che nel caso specifico è sempre lo stesso, com’è sempre lo stesso l’id di riferimento – frutto di una mente semplice e noiosa visto che è da diversi mesi che scrive diverse variazioni sullo stesso tema. Che sarebbe, a sentir il troll in questione, la mia supposta e non verificata scarsa propensione per l’igiene intima (ora voi ditemi come deve sentirsi uno che pensa sempre alla mia merda).

Adesso, quello che il mio troll non sa è che è da qualche mese che la polizia postale monitora tutte le mail che WordPress mi manda in privato e che io, con sollecitudine, invio al personale competente.

Chissà, magari un giorno vi dico nome e cognome di questo gentile signore che, ai miei occhi, ottiene l’unico effetto di risultare un potenziale coprofago.

Cioè ragazzi, cosa non si fa pur di avere cinque minuti di celebrità…