Suggerimenti democratici

Mi pare ormai ovvio, e questo è il pensiero di tutti gli uomini e le donne di buona volontà, che il nostro amato premier si stia largamente muovendo al di fuori del dettato costituzionale e ai danni della democrazia e, di conseguenza, del bene comune e della libertà di tutti.

Arrivati a questo punto, se io fossi in Napolitano, in quanto garante della Costituzione e capo delle forze armate, mobiliterei l’esercito. Quindi si dovrebbe arrivare a un governo di salvezza nazionale, mettere fuori legge il PdL, processare gli uomini più compromessi col berlusconismo (anche dentro la Lega e la chiesa cattolica), aprire loro le patrie galere per non riaprirle più e indire, in un tempo ragionevole, nuove elezioni libere e democratiche.

Ovviamente per fare questo ci vogliono coraggio e determinazione. Doti nelle quali i nostri politici sono largamente deficitari.