Di Pietro aderisce all’Europride

Antonio Di Pietro centra un punto essenziale.
La richiesta delle famiglie GLBT di essere riconosciute dalla legge è legittima perché si muove dentro la Costituzione. Il pensiero di Di Pietro mi trova assolutamente d’accordo.

Credo inoltre che in questo momento di codardia politica e di timidezza da parte di quasi tutta la sinistra e di omofobia esibita dalla quasi totalità del centro-destra (con Casini e la Lega in pole position), una testimonianza politica forte è fondamentale nella lotta del riconoscimento dei diritti civili.

Di Pietro conclude con un incitamento all’eguaglianza. Credo che sia una delle testimonianze più forti e più importanti a favore dell’Europride. Vediamo, adesso, quali altri leader di partito si esporranno a tal punto, tra radicali, FdS, SEL e democrats. Speriamo di rimanere sorpresi.